Pulizia dei fiumi: la lotta continua

Una mozione per sollecitare azioni regionali per la pulizia e manutenzione dei fiumi

E’ stata depositata, a firma dei Consiglieri Regionali di Forza Italia, una mozione volta a sollecitare azioni concrete per la pulizia dei fiumi, unico vero atto di prevenzione rispetto agli eventi alluvionali.

SI tratta di una lotta che personalmente conduco da anni, ma trovando mille difficoltà rispetto a normative anacronistiche e a una burocrazia davvero disarmante.

Ecco il testo della mozione:

PREMESSO che negli ultimi anni il Piemonte è stato duramente colpito da eventi alluvionali, che si ripetono con drammatica criticità, caratterizzati da violente precipitazioni, i quali provocano straripamenti, esondazioni, frane, smottamenti, allagamenti di zone abitate, agricole ed industriali, con danni ingenti e compromettendo la sicurezza dei cittadini piemontesi;

TENUTO CONTO che l’accumularsi di materiale litoide (ghiaia, sabbia, sassi, etc.), per effetto del fluire dell’acqua, nell’alveo di fiumi e torrenti, altera le caratteristiche funzionali ed il normale deflusso delle acque;

APPURATO che l’ammassarsi di materiale vegetale nei pressi di ponti e restringimenti del fiume, provoca riduzioni delle sezioni di deflusso e pericolose ostruzioni;

CONSIDERATO che la scarsa pulizia o manutenzione degli alvei, e la mancata estrazione di ghiaia e materiali legnosi, in caso di alluvioni o piene dei corsi d’acqua, può causare lo straripamento degli stessi;

RILEVATO che da tempo questa grave situazione richiede sempre maggiori attenzioni ed investimenti, da parte della Regione Piemonte, in particolar modo in prossimità di centri abitati e campi agricoli;

RITENUTO necessario, anche alla luce degli eventi alluvionali del novembre 2016, proseguire ed intensificare l’opera di prevenzione, manutenzione e pulizia dei fiumi, al fine di tutelare la popolazione da potenziali esondazioni

il Consiglio regionale

impegna la Giunta regionale

* ad intervenire, con azioni concrete e risolutive, per definire l’annoso problema della rimozione dei detriti dai fiumi e la relativa pulizia, e garantire la sicurezza di cittadini, attività imprenditoriali ed agricole del Piemonte.