ALLEGATO =A=
=.=.=.=
S T A T U T O
=.=.=.=.=

1. E’ costituita un’Associazione senza scopo di lucro denominata:

“AGORA’ NOVARA”

2. L’Associazione ha sede in Novara.- in Via Pietro Micca, 12

3. L’Associazione si prefigge lo scopo di promuovere la partecipazione alla vita politica e culturale del cittadino attraverso dibattiti, incontri, conferenze, congressi, corsi di formazione, seminari, attività editoriali, viaggi e qualsivoglia altra attività atta allo scopo.

– FONDO COMUNE –

4. Per il raggiungimento dei suoi scopi, l’Associazione dispone di un fondo comune, costituito:
a) dalle quote associative;
b) dalle entrate derivanti da attività di formazione o partecipazione ad essa;
c) da contributi, elargizioni o proventi, destinati all’attuazione degli scopi statutari;
d) dagli eventuali beni acquistati per il raggiungimento degli scopi associativi.

– ESERCIZI SOCIALI –

5. L’esercizio finanziario si chiude al trentuno – 31 dicembre di ogni anno.
II bilancio comprende l’esercizio sociale dal primo – 1° gennaio al trentuno – 31 dicembre di ogni anno e deve essere presentato all’Assemblea entro il mese di marzo dell’anno successivo.
E’ vietato all’Assemblea distribuire anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge.

– SOCI –

6. II numero dei soci è illimitato.
Per essere ammessi all’Associazione è necessario presentare la domanda al Consiglio Direttivo con l’osservanza delle seguenti modalità:
– indicare nome, cognome, luogo, data di nascita, professione, residenza, esibendo su richiesta un documento d’identità;
– dichiarare di attenersi al presente Statuto ed alle deliberazioni degli organi sociali.

7. Le attività e le riunioni dell’associazione avranno luogo presso la sede sociale o presso altre sedi, il Consiglio Direttivo potrà deliberare l’apertura di altre sedi operative sul territorio nazionale.

8. I soci sono tenuti:
– al pagamento della quota di ammissione e della quota annuale;
– all’osservanza dello Statuto, del regolamento interno e delle deliberazioni prese dagli Organi Sociali.
La quota associativa è intrasmissibile e non rivalutabile.
E’ fatta salva la possibilità del suo trasferimento a causa di morte.
E’ esclusa comunque espressamente la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.
Il socio può in ogni momento recedere dall’Associazione dandone preavviso scritto almeno tre mesi prima al Consiglio Direttivo.
Il Consiglio Direttivo delibera di escludere i soci per le seguenti cause:
a) per comportamento incompatibile con i principi e lo statuto dell’associazione;
b) per mancato pagamento delle quote associative;
c) per qualsiasi inadempimento agli obblighi derivati dalla Sua partecipazione all’Associazione.-

– ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE –

9. Gli organi dell’Associazione sono:
a) Il Presidente onorario;
b) l’Assemblea dei soci;
c) il Consiglio Direttivo;
d) il Comitato esecutivo;
e) il Presidente dell’Associazione;
f) il Collegio dei Revisori dei Conti, se istituito.-

– ASSEMBLEA DEI SOCI –

10. L’Assemblea dei soci è l’organo sovrano dell’Associazione ed ha il compito:
– di eleggere, ogni tre esercizi, il Consiglio Direttivo e i Revisori dei Conti se lo riterrà necessario ed opportuno;
– di deliberare eventuali modifiche al presente Statuto che siano state proposte dal Consiglio Direttivo;
– di approvare le linee generali del programma per l’anno sociale e del regolamento interno se istituito.
Essa è convocata in via ordinaria ogni anno dal Presidente dell’Associazione e, in via straordinaria, ogni qual volta lo reputi necessario il Consiglio Direttivo o ne faccia richiesta almeno un quinto (1/5) degli associati.

11. L’assemblea è convocata almeno una volta l’anno dal Presidente dell’Associazione nel periodo dal primo – 1° gennaio al trentuno – 31 di marzo.
Tutte le delibere dell’Assemblea sono assunte a maggioranza semplice dei presenti senza tenere conto delle astensioni.
Le modifiche statutarie devono essere approvate con la maggioranza dei tre quinti (3/5) dei presenti senza tener conto delle astensioni.
La convocazione delle assemblee avviene convocazione scritta con un anticipo di almeno quindici (15) giorni dal relativo avviso.

12. Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio palese quando ne faccia richiesta un decimo (1/10) dei presenti.
Non è ammesso il voto per corrispondenza.
E’ ammesso in Assemblea l’intervento per delega, da conferirsi esclusivamente ad altro socio; è vietato il cumulo delle deleghe in numero superiore a tre (3).
Ogni associato ha diritto ad un voto.
Per l’elezione delle cariche degli organi dell’Associazione la votazione avverrà a scrutinio palese.
Le deliberazioni adottate dall’assemblea dovranno essere riportate su apposito libro dei verbali.

– CONSIGLIO DIRETTIVO –

13. II Consiglio Direttivo è composto da un minimo di sei (6) ad un massimo di ventuno (21) membri che potranno cooptare altri soci secondo delibera assembleare; i Consiglieri devono essere associati e dureranno in carica tre (3) esercizi.

14. II Consiglio elegge nel proprio seno il Presidente, il Presidente Vicario, il Vicepresidente, il Segretario e il Tesoriere e fissa le responsabilità dei Consiglieri in merito alle attività svolte dalla associazione per il conseguimento dei propri fini sociali.
Le funzioni dei membri del Consiglio Direttivo e dei Revisori dei Conti sono gratuite.

15. II Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente ogni tre (3) mesi e straordinariamente ogni qualvolta lo ritenga necessario la Presidenza o ne facciano richiesta un terzo (1/3) dei Consiglieri; in assenza del Presidente la riunione sarà presieduta dal Vice-Presidente più anziano.

16. II Consiglio Direttivo deve:
– redigere i bilanci;
– compilare i progetti per l’impiego e i residui del bilancio da sottoporre all’assemblea;
– stipulare tutti gli atti e i contratti di ogni genere attinenti all’attività dell’Associazione;
– formulare e approvare il regolamento interno e la quota annuale di iscrizione e quella iniziale di iscrizione e quella iniziale di ammissione;
– favorire la partecipazione dei soci alle attività dell’Associazione.
Nell’esercizio delle sue funzioni il Consiglio Direttivo può avvalersi di responsabili di commissioni di lavoro da esso nominati.
Detti responsabili possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo con voto consultivo.

– PRESIDENTE –

17. II Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale.
In caso di assenza o di impedimento del Presidente le dì lui mansioni spettano al Vice Presidente vicario ed, in sua assenza, al Vice Presidente e, in assenza di entrambi al Segretario.

– COMITATO ESECUTIVO –

18. II Comitato Esecutivo è composto dal Presidente, dai Vice Presidenti, dal Segretario e dal Tesoriere.
II Comitato Esecutivo esplica le attribuzioni ed i compiti affidatigli dal Consiglio Direttivo ed, in particolare, cura l’attuazione dei programmi deliberati dal Consiglio Direttivo.

– SCIOGLIMENTO –

19. La decisione di scioglimento deve essere presa dalla maggioranza di almeno tre quinti (3/5) degli associati all’assemblea.-

20. In caso di scioglimento dell’Associazione per qualunque causa, il patrimonio verrà devoluto ad altra Associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica autorità, sentito l’Organismo di Controllo di cui all’articolo 3, comma 190, della Legge 23 dicembre 1996 n.662, e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

21. Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le norme del Codice Civile.

= DIEGO SOZZANI =
= OLIVIERO COLOMBO =
= ANNAMARIA MELLONE =
= MONIA GIAMPANI =
= FABIO GEMMA =
= MAGDA ROSSO =